Prince e Janelle Monae. Stima, amicizia ed un pizzico di pazzia

Posted by
PRINCE – WELCOME 2 AMERICA TOUR – EUROPE

È pronto il nuovo album di Janelle Monae. Il prossimo 27 aprile conosceremo Dirty Computer, quarto progetto della cantante di Kansas City. Ad anticipare l’uscita, due singoli che da settimana scorsa sono disponibili sulle principali piattaforme di streaming. Belli, bellissimi e come spesso si dice, le apparenze non ingannano.  E’ bastato ascoltare Django Jane, ma soprattutto Make Me Feel, per capire che Prince c’è ed è ben riconoscibile. Ulteriore conferma è arrivata dalla stessa cantante che in un intervista a The Guardian, ha dichiarato che i due artisti stavano sviluppando suoni e produzioni per questo nuovo progetto, poco prima che Prince mancasse.

La stima tra i due artisti è sempre stata sincera e partecipe. Ad avvallare questa dichiarazione un certo numero di episodi e aneddoti. In The Electric Lady, album del 2013, Prince è invitato a duettare in Givin’ Em What They Love dove, oltre che a cantare, suona chitarra e basso. Più di una volta i due artisti si incontrarono sullo stesso palco. A Rotterdam in occasione dei concerti di Prince al North Sea Jazz Festival nel luglio del 2011. Pochi giorni dopo erano al NPG Music and Art Festival di Copenhagen. Un aneddoto che si racconta è quello successo ai BET Awards 2013. Nella cerimonia di premiazione di quell’edizione non era prevista la performance di Janelle Monae. Sembra che sia stato lo stesso Prince in persona a chiamare gli organizzatori per convincerli ad aggiungere l’esibizione di Janelle. La sua richiesta non era pretenziosa. Lui conosceva bene il potenziale artistico della cantante e gli sembrava corretto darle una possibilità, soprattutto in occasione di un evento così importante. Quella sera si esibì con Erykah Badu in QUEEN.

Tra le loro apparizioni in coppia, ricordiamo quella del dicembre 2013. Pochi giorni prima dalla fine di quell’anno, Prince era al Mohegan Sun Arena di Uncasville, all’interno dell’omonimo casinò. Tre i concerti in programma. Venerdì, sabato e domenica. Ventisette, ventotto e ventinove dicembre. Sembrava una purple convention dedicata a lui e alla sua musica. Per tutto il weekend era facile incrociare le 3rdEyeGirl, i musicisti dei New Power Generation Horn, la ballerina Damaris Lewise, il rapper Doug E. Fresh ed il personale dell’entourage di Prince che alternavano gli impegni lavorativi con momenti di relax trascorrendoli nei negozi, ristoranti e locali all’interno della struttura che ospitava l’arena.  Per le prime due serate la scelta dell’openig act era caduta su Esperanza Spalding. Per il terzo ed ultimo concerto, Prince chiamò Janelle Monae. Quella sera, vestita di bianco e nero, diede dimostrazione della sua bravura con uno spettacolo carico di funk, soul e new wave. Prince la raggiunse per un cameo in occasione di Givin’ Em What They Love.  Anche lui indossava un abito bianco, con occhiali neri e cappello. Al momento di abbandonare il palco Prince fu letteralmente legato e caricato su di un portapacchi a mano, emulando il personaggio di Hannibal Lecter. Janelle non si fece impressionare, anzi sfrutto al meglio l’influenza artistica lasciata dal “pazzo” per una sua personalissima versione di Let’s Go Crazy, per poi continuare con il suo repertorio.

Episodi indelebili, testimonianze di come Prince, persona seria e pretenziosa durante le sue esibizioni, spesso trovava quel pizzico di originalità per rendere il momento indimenticabile.

Qui sotto alcune immagini che ritraggono Janelle Monae e Prince. Tra queste anche quelle scattale la sera del concerto al Mohegan Sun Arena, facilmente riconoscibili dal bianco e nero e dalla bizzarra uscita di Prince dal palcoscenico.

sss

North Sea Jazz Festival 2011

 

 

Annunci

2 comments

  1. Ottimo articolo, come sempre. In attesa che venga pubblicato qualche cosa dall’enorme mole di materiale inedito di Prince , fottunatamente ci sono artisti come Janelle Monae a farci arrivare suoni a noi tanto amati

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...