Mill City Festival del 1999. La foto del manifesto ed i complimenti di Maceo Parker

Posted by

Nel bel mezzo di una sessione foto negli studios, Prince con a tracolla la sua Love Symbol Guitar e una mise alquanto sfavillante, mi domandò perché la gente gli chiedesse sempre se si fosse rifatto il naso. A quanto pare era una domanda che gli veniva rivolta con una certa frequenza.
“Un’idea ce l’avrei” risposi. “Vuoi sapere che cosa ne penso?”. Sempre meglio chiedere.
“Si”
“Nelle tue prime foto guardavi sempre dritto nell’obbiettivo, al suo stesso livello e questo evidenzia la punta del tuo naso e la forma delle tue narici. Nella maggior parte delle tue immagini più recenti guardi invece di sbieco e questo sottolinea la linea dritta e l’angolo acuto del naso ripreso più che altro di profilo”
Ci pensò su un attimo. “Possiamo scattare qualche foto così, alla vecchia maniera?”
“Certo”
Di fatto nel 1999 una di quelle foto finì sul manifesto del festival musicale della Mill City di Minneapolis.
L’evento si tiene ogni anno e quell’anno Prince aveva accettato di partecipare, suonando dopo l’esibizione dei The Time. Si trattava di un evento non da poco, per di più nella sua città natale. Raggiunsi il luogo del concerto con il pullman della band, da cui potevo osservare la folla che riempiva le strade. Non dovevo lavorare e mi limitavo a godermi lo spettacolo da dietro le quinte, dove Prince e Mayte si stavano scaldando. Mentre me ne stavo li a guardare, Maceo Parker, per molti anni sassofonista di James Brown, si avvicinò in attesa di entrare in scena. Ad un certo punto si chinò verso di me e mi disse: “Il tuo capo: ho lavorato con molti grandi artisti, ma lui è il migliore”.
Annuii, consapevole che una leggenda vivente rendeva omaggio a un proprio pari (in passato avevo sentito Prince lodare Maceo, spiegando che arrivava e incideva la traccia del sax tre volte, ognuna diversa e ognuna perfetta). Qualche minuto dopo Maceo face il suo ingresso in scena e le due leggende dimostrarono di meritarsi l’appellativo.

A raccontare questi aneddoti è Steve Parke, autore del libro Picturing Prince: An Intimate Portrait dal quale sono tratta alcune delle immagini che vedete sotto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quella sera Maceo accompagnò con il suo sassofono l’esibizione di Prince in occasione di “Prettyman” e “Purple Rain”. Quella che segue e l’audio della prima delle due canzoni.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...