Sebastian Kole – The Sebastian Kole EP

Posted by

sebasstian-kole

Ai più il nome di Sebastian Kole dirà poco. È per questo che ve lo segnaliamo, perché il giovane cantante, autore e musicista che arriva dall’Alabama merita una più profonda ed attenta considerazione. Dopo aver collaborato nella realizzazione di alcuni brani portati poi al successo da personaggi come Jennifer Lopez o Alessia Cara, Kole decide di intraprendere la carriera di cantante riuscendo a convincere quelli della Motown Recording. A dire il vero chiunque lo avrebbe messo sotto contratto: il suo repertorio è attualmente limitato, poche le canzoni incise, ma la qualità è rara. La si percepisce ascoltando questo The Sebastian Kole EP, disco d’esordio presentato al pubblico alcuni mesi fa e che racchiude i singoli che Kole ha pubblicato periodicamente attraverso i social.

La musica che propone e quella che lui stesso definisce SOUP, una perfetta stabilità tra Southern Urban ed il Pop più attuale che, come sappiamo, attinge sempre di più dalle sonorità Contemporary R&B. Qui però non troverete sperimentazione elettronica o intonazioni corrette con l’autotune. Qui c’è una voce ampia ed avvolgente che conquista all’istante. Pochi secondi per accorgersi che in lui c’è qualcosa di diverso, non solo per l’interpretazione, ma anche per quelle armonie soul un po’ datate, nostalgiche, che lui riesce ad enfatizzare con vitalità. Per alcuni passaggi ricorda il John Legend che tutti apprezziamo e che sicuramente Kole ha preso come riferimento, insieme ad altri talenti soul delle decadi passate.

In pochi sceglierebbero una canzone come Home, gioiello cantato a cappella, come apertura di un disco, un brano che potrebbe deprimere anche l’ascoltatore più incline. La sua interpretazione però ottiene un effetto contrario, aprendo una via per un’esperienza concreta e gioiosa. Impossibile rimanere indifferenti a Love’s On The Way con quel suo ritornello a salire, con un crescendo che ti rimane inconsapevolmente nelle orecchie come un tormentone, o ancora di più a Love Doctor, dove il soul si macchia di suoni e cori gospel. Troviamo le sottili corde di una chitarra acustica ad introdurre Carry On mentre per chiudere, Sebastian Kole sceglie i soli tasti bianchi e neri di un pianoforte per accompagnare la sua voce in Pour Me. Solo cinque canzoni, ma tutte perfettamente connesse, sulla linea guida dell’amore e dei sentimenti. Strofe, ritornelli e musica, nessuna sbavatura.

L’opera prima di Sebastian Kole evidenzia la sua abilità come autore e compositore, capace di delineare scenari con il giusto pathos e proseguire con la miglior tradizione soul.  Se il vostro desiderio è quello di esplorare musica che trasmetta emozioni, energia e ritmo, allora ascoltate quello che Sebastian Kole rappresenta e fatevi trasportare senza timore. Troverete quello che cercate.

La recensione è condivisa anche su The Italian Soul



 

Ieri 23 settembre la notizia del nuovo singolo Remember Home featuring Alessia Cara, che anticipa la pubblicazione del suo nuovo album intitolato Soup

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...