Hall of Fame: The greatest moments – Prince e il suo assolo in “While My Guitar Gently Weeps”

Posted by
Kevin Mazur /Getty Images

Articolo pubblicato sul numero di febbraio di RollingStone Magazine.

Hall of Fame: The greatest moments

Il ritorno di Chuck Berry (1986), la più grande jam session della storia (1988), l’abbraccio di McCartney con Yoko Ono (1994) e i grandi duetti, come quello del Boss e Bono (2005). 25 anni di Hall Of Fame raccontati in 16 episodi indimenticabili. Nell’elenco troviamo anche un episodio che vede come protagonista Prince nell’anno della sua introduzione nella Hall of Fame

14. 2004 – Prince Tears the Roof off the Waldorf
L’assolo mozzafiato di chitarra di Prince alla fine di While My Guitar Gently Weeps può essere considerato il più grande singolo momento musicale delle cerimonie di investitura della Hall of Fame. Eppure aveva rischiato di non esserci dal momento che la vedova di George Harrison, Olivia, aveva ragionevolmente chiesto che While My Guitar Gently Weeps fosse eseguita esclusivamente da persone che conoscevano George – a differenza di Prince che ammetterà in seguito di non avere mai ascoltato la canzone prima di prepararla per l’esibizione.
Gli organizzatori hanno convinto Olivia a lasciar suonare Prince. La cosa che più intrigava Prince era la possibilità di condividere il palco con Tom Petty. “Era un onore suonare con lui”, ha detto in seguito. “Free Fallin’ è una delle mie canzoni preferite”.
Lo sguardo deliziato di Dhani Harrison, figlio di George, quando Prince, al centro del palco, si esibisce in un assolo di due minuti di palpitanti note alte e squillanti spiega più di mille parole il valore di quella esibizione. Prince, completamente piegato all’indietro e sostenuto da un assistente per non cadere, al termine lancia la chitarra in aria. (“Voglio diventare suo amico”, ha detto Dahni nel backstage. “Abbiamo la stessa altezza”).
“L’hanno provata un mare di volte e ogni volta era incredibile”, dice Paul Shaffer che guidava la band quella sera. “Ma Prince aveva tenuto qualcosa di riserva per la serata. Ha davvero dimostrato di essere un grande chitarrista. Quella notte ha spaccato”.

Fonte: www.rollingstonemagazine.it

Testo completo in edicola oppure … link

“While My Guitar Gently Weeps”

“There are many kings, but there is only one Prince” – Alicia Keys Inducts Prince 2004

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...